Il sogno americano

IL SOGNO AMERICANO

La Corte suprema americana boccia le restrizioni al porto di armi a New York e, nello stesso giorno, sancisce la fine del diritto d’aborto.

Con una decisione che rovescia un diritto fondamentale radicato negli Stati Uniti da 50 anni, la Corte Suprema ha annullato la storica sentenza Roe v. Wade, con cui nel 1973 la stessa Corte aveva riconosciuto il diritto della texana Norma McCorvey di interrompere la gravidanza garanetendo a tutte le donne di poter abortire liberamente.

I diritti fondamentali non sono, quindi, mai scontati, nemmeno nel mondo cosiddetto “democratico e libero”. Ciò che è accaduto negli Stati Uniti ci insegna che anziché garantire le Libertà e tutelare i diritti e la salute delle donne si preferisce preservare gli interessi delle lobbies delle armi.

Mi auguro che l’amministrazione Biden faccia il possibile perché questa pagina buia del suo Paese possa essere presto ribaltata.

Condividi