Renzi contro il RdC

Ancora una volta, Renzi dimostra di essere distante dal Paese reale e di non conoscere le condizioni di milioni di cittadini che grazie al RdC riescono a vivere dignitosamente. Si preoccupa del Ponte sullo stretto, invece di pensare a milioni di Italiani che si trovano in situazioni di difficoltà.

Come sempre, per Matteo Renzi vengono prima gli interessi degli industriali e poi quelli degli Italiani. Abolire il Reddito di cittadinanza significherebbe fare 100 passi indietro sul fronte dei diritti sociali e rinunciare a uno strumento di welfare presente in quasi tutti gli Stati europei, indispensabile per aiutare le famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà.

Condividi