Taglio fondi Ue a Paesi che non condividono le responsabilità

Taglio fondi Ue a Paesi che non condividono le responsabilità. É necessario un approccio di inventivi e disincentivi verso i Paesi dell’Unione europea in materia migratoria. Una buona parte dei Paesi membri frena rispetto a una gestione europea dei flussi migratori, rifiutandosi di cooperare e di assumersi delle responsabilità. Ai Paesi che ragionano con logiche nazionalistiche, non cooperano e non contribuiscono alla equa ripartizione delle responsabilità l’UE deve tagliare i fondi.

Condividi