I VITALIZI SONO INCOMPATIBILI CON I TRATTATI UE, ITALIA SI ADEGUI A SENTENZA TRIBUNALE

L’Italia non può che adeguarsi alla sentenza del Tribunale dell’Unione europea che ha bocciato il ricorso dell’ex europarlamentare dei Verdi Enrico Falqui contro il taglio dei vitalizi. Questo organo giurisdizionale assicura il rispetto del diritto nell’interpretazione e nell’applicazione dei trattati istitutivi dell’Unione europea. Quindi possiamo, senza ombra di dubbio, affermare che per i giudici europei i vitalizi sono incompatibili con i principi e i valori sanciti nei Trattati europei. Fra le motivazioni di questa decisione si legge che il taglio dei vitalizi è giustificato dall’obiettivo di interesse generale di un più stringente metodo contributivo, al fine di generare un risparmio di spesa in un contesto di rigore di bilancio. Insomma, i sacrifici li devono fare tutti, anche i politici che da anni godono di privilegi assurdi. Dal Parlamento europeo ai Parlamento italiani, la strada giusta è quella dell’equità sociale

Condividi