Usa, svolta storica nella lotta contro il razzismo

Il processo per la morte di George Floyd a Minneapolis si è concluso con un verdetto di condanna per l’ex agente di polizia Derek Chauvin. La giuria lo ha ritenuto colpevole per tutti e tre i capi di accusa: omicidio colposo, di secondo grado preterintenzionale e di terzo grado. Questa sentenza è una svolta storica nella lotta contro il razzismo e le discriminazioni negli Stati Uniti.Le immagini di quella morte non potevano lasciare indifferenti, bisogna continuare a prevenire, denunciare e contrastare ogni giorno tutte le forme di violenza e discriminazione. #GeorgeFloyd

Condividi