RESOCONTO ATTIVITA’ PARLAMENTARE – LUGLIO 2015

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Ciao a tutti,

in sintesi ecco le principali attività svolte:

Commissione Libe: votazione del report  “Situazione dei diritti fondamentali nell’Unione europea “ di cui sono relatrice. Con 32 voti a favori e 25 contrari il report è stato approvato in commissione. Anche questo report ha ricevuto contributi dai cittadini attraverso il sistema operativo LEX del M5S. Alcuni passaggi del report riguardano il controllo continuo Paese per Paese sullo stato di diritto e sul rispetto dei diritti fondamentali, la cooperazione fra tutte le Istituzioni europee, il Consiglio d’Europa, le Nazioni Unite e le organizzazioni non governative e della società civile, la creazione di un database in seno alla Agenzia per i diritti fondamentali in cui vengono raccolti tutti i casi di violazione, sanzioni a carico degli Stati membri che si rendono colpevoli di tali violazioni ed applicazione dell’articolo 7 del trattato UE.

Altro tema molto dibattuto, a cui è stato dedicato una riunione straordinaria della  commissione, ha riguardato il fenomeno migratorio. Si è discusso dell’analisi di come sono spesi i fondi destinati agli affari interni nel contesto delle migrazioni e dello sviluppo, ivi compresi i fondi di emergenza. Sono state presentate  le misure dell’ Agenda europea sulla migrazione, tra cui una proposta di ricollocamento temporanea a beneficio dell’Italia e della Grecia per redistribuire in altri Stati membri  una parte dei richiedenti asilo giunti in questi paesi (16 mila dall’Italia e 14 mila dalla Grecia: abbiamo chiesto da subito che il numero dei rifiugiati da redistribuire in altri Stati Membri sia piú alto). Abbiamo votato favorevolmente un parere del Parlamento dove è stato inserito espressamente il fatto che esso debba essere un meccanismo obbligatorio per tutti gli Stati membri e non temporaneo e che vi sia la possibilità di rivedere i numeri dei migranti da ricollocare nel tempo. Sono stati esaminati gli emendamenti al rapporto sulla “Prevenzione della radicalizzazione e del reclutamento di cittadini europei da parte di organizzazioni terroristiche” e si è discusso e votato sull’ uso dei dati del codice di prenotazione PNR UE. Altre questioni trattate sono state quelle che hanno riguardato l’Agenzia dell’UE per la formazione delle autorità di contrasto (Cepol), bilancio generale dell’Unione europea per l’esercizio 2016 e petizione sulla legge spagnola relativa alla sicurezza.

Commissione Juri: discussione del rapporto di iniziativa sulla possibile tutela delle indicazioni geografiche non agricole. Una previsione di grande importanza soprattutto per le piccole e medie imprese italiane. Approvazione del rapporto di iniziativa sul monitoraggio dell’applicazione del diritto UE. Approvazione del parere sull’Iniziativa europea dei cittadini, strumento di democrazia diretta che consente ad un milione di cittadini europei di prendere direttamente parte all’elaborazione delle politiche dell’UE, invitando la Commissione europea a presentare una proposta legislativa.

Plenaria: interventi su agenda europea in materia di sicurezza, relazione sul governo societario, referendum in Grecia e migrazione, armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi

Territorio: incontro con pescatori, cittadini ed attivisti, insieme a  Marco Affronte. Agorà sui rifiuti a Crotone e tour delle discariche con Piernicola Pedicini. Con Marco Valli, Ignazio Corrao e Marco Zanni in ‪Sicilia per una delegazione ispettiva sui ‪Fondi Europei per la ‪migrazione ( Pozzallo e Mineo). Tour #notrivday per manifestare contro le trivellazioni. Prosieguo delle azioni in merito alla procedura Sorical di ridurre la portata idrica e incontro con sindaci sul problema depurazione e su altre questioni locali. Incontro attivisti costa tirrenica per diverse iniziative e progetti locali.

Sono state presentate interrogazioni ed esaminate le segnalazioni e le richieste inviateci da cittadini ed associazioni.

Continuate a contattarmi per le vostre segnalazioni. Un abbraccio,

Laura